Cartotecnica Rossi - Paper Art

In questa sezione troverai spunti, tutorial, eventi e Paper Artist di successo che fanno della carta, il loro pane quotidiano. Non dimenticare di seguirci anche sui nostri social.

Artisti

Gioielli metallizzati di Coco Delay

Abbiamo conosciuto una giovane artista statunitense che trasforma le crespate metallizzate in eleganti gioielli!
Lei si presenta così:

Perchè il nome Coco Delay? È una storia divertente: nasce da un giochino in cui unisci il nome del tuo primo animaletto a quello della tua strada, per ottenere il tuo dancer name. Il nostro barboncino si chiamava Coco e vivevo a Delay Eve. 
Il mio nome è Marti, ma potete chiamarmi Coco.
Sono nata e cresciuta tra le onde della California, una bohemian surfer girl, poi la mia carriera in marketing e pubblicità mi ha portato a girare gli Stati Uniti e ora vivo nel bellissimo Oregon.

Da piccola, mia mamma mi insegnava a piegare le cartoline natalizie per creare piccole scatole. Così iniziò il mio amore per la carta e da allora ne sono sempre stata affascinata.
Poi, una decina d'anni fa ho scoperto la carta crespa metallizzata e ho iniziato a piegarne piccoli tasselli, come tessere di un mosaico: che eleganza, nel risultato!
Oggi utilizzo carte da tutto il mondo per i gioielli “Coco Delay”, ma cardine per la maggior parte delle mie creazioni sono le crespate metallizate oro e argento di Cartotecnica Rossi, insostituibili per la loro alta qualità, i loro colori intensi e la loro malleabilità. Posso facilmente piegarle, arrotolarle e modellarle. Ne adoro la qualità materica, sono carte che sembrano prendere vita e star bene tra le mie mani.

Ne risultano dei gioielli resistenti (a volte aggiungo del sigillante atossico), confortevoli, leggeri e, sebbene non siano impermeabili, sono idrorepellenti e resistono bene all'umidità.

Credo infatti che la carta crespa possa essere un supporto durevole anche per i gioielli se trattata con il sigillante giusto. Durevole e prezioso, sostenuto a volte da piccoli componenti in metallo che aggiungono stabilità alle mie creazioni.

Intreccio questo mio lavoro artigianale con gli studi di metafisica, quindi ascolto attentamente le mie intuizioni, come una guida. Poiché la paper art è la mia passione da oltre dieci anni e offre infinite opportunità creative, mi sono sentita quasi costretta a trasformarla in una professione circa un anno fa.

Attualmente lavoro da sola, anche se uno dei meravigliosi doni emersi da questa esperienza artistica è proprio incontrare tanti artisti nella mia comunità e in tutto il mondo, in parte grazie al potere dei social media. Queste amicizie e collaborazioni sono molto utili per mantenere il giusto equilibrio tra la creatività e il marketing legato all'imprenditoria. Seguo i lavori di amici paperartist statunitensi e mondiali, molti di loro gioiellieri, come ad esempio l'inglese Jeremy May o gli statunitensi Francesca Vitali e Verso Studio

La meditazione spirituale sembra essere inestricabilmente connessa alla mia arte. Mentre mi chiarisco la mente, le idee fluiscono; a volte sono buone, altre volte meno. Ma le assorbo tutte come esperienze di apprendimento.
Penso anche che le esperienze di vita abbiano un profondo impatto sul processo creativo. Sono sicura che la mia educazione semi-bohémien si sia ben manifestata nei miei progetti.

Altre volte i miei progetti provengono dalla collaborazione con i clienti, che richiedono gioielli personalizzati: è eccitante, spinge i miei confini creativi e mi porta a indagare dove normalmente non andrei, in termini di colore, forma e dimensioni.

Un aspetto piacevole di creare gioielli in carta è il fattore "sorpresa": molti non ci credono quando dico che i miei pezzi sono fatti di carta. Li attira, creando delle interazioni divertenti.

Il dono più gratificante e sorprendente del processo creativo per me è l'evoluzione. Non so mai quando arriverà la mia prossima idea di design ed è sempre una gradita esperienza intuitiva. Citando Picasso, “L'ispirazione esiste, ma deve trovarti a lavorare".

« precedente lista successiva »